Perché ci sono delle maggiorazioni?

Oltre alla tariffa base per l’elaborazione dei conti Interactive Brokers possono essere applicate delle maggiorazioni per:

Numerosità di trades: un’operatività elevata richiede un’elaborazione più lunga e più complessa

Controvalore dei trades: un maggior controvalore dei trades implica una maggiore responsabilità sul calcolo

Trasferimenti titoli e operazioni societarie: per questo tipo di operazioni dobbiamo intervenire manualmente e ricostruire l’effetto dell’operazione societaria sui trades storici

Inoltre, possono esserci operazioni di CAMBIO SIMBOLO non indicate nel report PDF  che creano differenze di riconciliazione sulle posizioni. Dichiarativo.com deve identificare la corrispondenza tra i simboli che presentano differenze di posizione nella riconciliazione, inserire correzioni e rielaborare.
Ultimamente abbiamo notato che Interactive Brokers in corso d’anno cambia alcuni simboli, aggiungendo o togliendo una lettera che identifica il mercato europeo sul quale è tradato l’azione.
Soltanto riconciliando manualmente i simboli riusciamo ad elaborare correttamente il conto.
Per esempio TITm → TIT

Perché devo elaborare anni precedenti a quello che mi interessa? Quanto costa?

Nel caso di un conto già aperto e con posizioni o valute aperte alla data di inizio anno, è necessario ricreare la stratificazione LIFO di tutte le posizioni e valute aperte. Questo si può fare soltanto elaborando anche gli anni precedenti. Ciò permette di individuare i trades originali che portano alle posizioni rimaste aperte.

L’elaborazione degli anni precedenti è a scelta del titolare anche se Dichiarativo.com consiglia di elaborare tutti gli anni possibili o di apertura dei conti, ma è necessario elaborare almeno un anno. L’elaborazione di “anni precedenti” viene addebitata solo il primo anno di affidamento del servizio a Dichiarativo.com ed ha il costo di €30 per ogni anno precedente, più una maggiorazione per eventuali operazioni societarie poiché vengono verificate manualmente da un professionista o da un collaboratore senior (split/ merger/ scrip dividend / ecc).

Come contiamo i trades e le operazioni societarie?

Quando contiamo i trades contiamo gli eseguiti, poiché lo stesso trade potrebbe essere stato eseguito in più parti a prezzi e in momenti differenti.

Ad esempio se un singolo trade di 1000 azioni risulta diviso in 4 eseguiti di 250 azioni ciascuno conteremo i quattro eseguiti.

Per le operazioni societarie l’operazione può essere una (ad esempio una posizione) ma può essere descritta nel report PDF/XML con 2 righe (operazioni societarie “diverse”).