Tasse INFINOX:
Come dichiarare
il conto al fisco Italiano

infinox

Detenere un conto presso il broker INFINOX presuppone per i clienti residenti fiscalmente in Italia l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi e compilare il modello redditi anche in presenza di minusvalenze.
E’ obbligatorio dichiarare il conto anche se non sono state fatte operazioni nel corso dell’anno.

Il broker rilascia un report che ha solamente lo scopo di informare il cliente circa l’operatività del conto ma non risponde alle esigenze informative fiscali italiane, pertanto i dati ha bisogno di una rielaborazione.

INFINOX ha sottoscritto ad una convenzione con Dichiarativo.com per risolvere il problema delle tasse

Al fine di agevolare i propri clienti nell’assolvere agli adempimenti fiscali collegati al loro conto, Infinox ha stipulato un accordo di collaborazione con Dichiarativo.com Srls che permette ai possessori di un conto Infinox di ricevere tutte le informazioni relative agli obblighi fiscali inerenti il possesso del conto nonché di accedere all’elaborazione dei dati di trading a tariffe agevolate.

Grazie a un software specializzato Dichiarativo.com offre un servizio unico in Italia, in grado di elaborare i dati esportati da Metatrader 4, in conformità alla Normativa Fiscale Italiana vigente.

Angelo Ciavarella, Head of Global Markets per Infinox, intervistato da Dichiarativo.com

Dichiarativo.com consegna un report al cliente da ricopiare nella dichiarazione dei redditi. 

Al cliente di un conto trading vengono consegnati i prospetti utili per la compilazione della dichiarazione dei redditi (quadri RT, RW, RM) e la documentazione dei calcoli effettuati da consegnare all’amministrazione finanziaria in caso di richiesta.

Si precisa che i dati da dichiarare non possono essere inseriti nella dichiarazione 730 ma è possibile comunque presentare il 730 e un Modello Redditi (ex Unico) aggiuntivo per i soli quadri derivanti dal possesso del conto trading.

E’ possibile affidare l’incarico di redazione del Modello Redditi a un Professionista associato a Dichiarativo.com. La tariffa applicata è di 90€ oltre iva se trattasi della sola dichiarazione dei quadri da conto estero per chi ha già presentato il 730. Se invece è necessario presentare il Modello Redditi completo il prezzo varia in base a quanti altri quadri è necessario.

Preventivo personalizzato per calcolare le tasse sul tuo conto Infinox, da €70.

Per ottenere un preventivo personalizzato e gratuito per il tuo conto trading potrai caricare i dati tramite il nostro Expert Advisor.
Per parlare con un esperto di fiscalità di un conto trading puoi contattare telefonicamente il numero 0523 1656895 oppure contattare Dichiarativo.com via mail o tramite il nostro form.

Più di 1000 clienti con conti trading in regime dichiarativo hanno già scelto di affidarsi a Dichiarativo.com per le nostre elaborazioni fiscali conti trading. Adesso anche Infinox ha chiesto a Dichiarativo.com di agevolare i loro clienti con questa collaborazione.

Assistenza Fiscale Infinox 

Viene fornita, tramite i professionisti a noi collegati,  l’assistenza alla consegna della documentazione in caso di richiesta dell’Agenzia delle Entrate. Inoltre gli stessi professionisti potranno assistere il cliente in caso di ulteriori richieste da parte dell’Agenzia delle Entrate relativamente all’elaborazione del conto trading.

Esempio

Dichiarativo.com rilascia al cliente un Modello Redditi (ex-Unico) precompilato da ricopiare in sede ufficiale di Dichiarazione dei redditi. Per capire meglio il nostro servizio offerto e i report rilasciati la invitiamo a scaricare un esempio delle nostre elaborazioni (nella barra di sinistra)

Chi è INFINOX?

Infinox Capital LTD, comunemente chiamata solamente INFINOX è una società registrata nel Regno Unito ed è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority (FCA).
IX Capital ha anche una sede alle Bahamas, con il nome IX Capital Group Limited. La sede delle Bahamas non è regolamentata da Mifid.

E’ una Piattaforma di Trading che offre ai propri clienti la possibilità di negoziare forex, indici, azioni, materie prime, criptovalute e futures.

Per i clienti con residenza fiscale in Italia è obbligatorio redigere il quadro RW ai fini del monitoraggio fiscale e del pagamento dell’imposta IVAFE. Questo obbligo vale per tutti i conti Trading esteri. Inoltre è obbligatorio dichiarare le plusvalenze derivanti dall’attività finanziaria e su quest’ultime pagare le tasse.

In particolare vi sono due imposte: 12,50% su obbligazioni e titoli di stato e 26% sugli altri strumenti finanziari. La tassazione dei redditi di un conto in regime dichiarativo è la medesima di un conto in regime amministrato.

Non essendo sostituto d’imposta è obbligatorio dichiarare i redditi derivanti dall’attività di trading e versare le imposte.

 

 

 

Ho un conto Infinox alle Bahamas, lo devo dichiarare?

Assolutamente si! Tutti i conti trading esteri devono essere dichiarati al fisco Italiano, pena sanzioni. Inoltre, con gli accordi internazionali di scambio informazioni il Fisco Italiano è in possesso dei dati dei beni posseduti all'estero da ciascun residente italiano dall'anno 2016. L’intermediario italiano (banca) da cui partono o si ricevono bonifici da/o per l’estero comunica gli importi al Fisco Italiano

Ho solo minusvalenze, devo dichiarare il conto?

Si, il conto trading estero deve sempre essere dichiarato ai fini del monitoraggio fiscale, anche se è in minusvalenza.

Devo dichiarare il conto se non ho operato nell'anno?

Si, anche se non hai operato il conto Infinox deve essere dichiarato ai fini del monitoraggio fiscale

Quanto costa il vostro servizio di elaborazione fiscale per conto trading Infinox?

Le nostre tariffe partono da €70. Contattaci per un preventivo personalizzato.