Laura Nessun commento
Guida fiscale trading: lezione 7

Risparmia sulla tassazione con le guide fiscali del Regime Dichiarativo!

Quando si effettua un investimento finanziario, in alcuni casi, si pagano degli interessi.

Investire in CFD comporta un addebito di interessi. Lo stesso per un investimento in azioni senza la disponibilità di liquidità (a leva).

Abbiamo visto nelle precedenti lezioni che i costi di finanziamento non sono fiscalmente deducibili poiché non si compensano con le plus/minusvalenze derivanti da investimenti finanziari. Al contrario gli interessi in credito vanno a tassazione separata e vengono tassati al 26%.

E’ presente una tipologia di strumenti finanziari che comprende nel prezzo il costo del finanziamento, pertanto l’interesse farà parte della plusvalenza o minusvalenza alla chiusura del trade.

Quali sono questi strumenti?

Si tratta dei future su azioni (o single stock future, SSF), ovvero degli strumenti derivati molto standardizzati, negoziati sui mercati regolamentati. Nei SSF acquirente e venditore si impegnano a negoziare in data futura stabilita una quantità concordata di titoli azionari (underlying), ad un prezzo fissato all’atto della stipula del contratto. Entrambe le parti sono obbligate a scadenza a effettuare la prestazione.

Il soggetto che compra il future deve acquistare a scadenza le azioni, assume una posizione lunga (long). Il soggetto che vende si impegna a consegnare a scadenza le azioni, assume una posizione corta (short).

Nella settima lezione scopriamo come risparmiare il 26% di tassazione sugli interessiLezione 7: Single-Stock Futures 2

Questa volta la difficoltà per attuare la strategia è alta, ma se compresa comporta un risparmio del 26% sugli interessi e dividendi.

I Single Stock Future prevedono che l’interesse venga sempre compreso prezzo, pertanto non va a tassazione separata. Il costo del finanziamento viene sommato alla plusvalenza o alla minusvalenza alla chiusura del trade e viene inserito nei redditi diversi.

Investire in Future su azioni permette un risparmio del 26% sul finanziamento dello strumento.

Inoltre su alcuni Single Stock Futures anche il dividendo è compreso nel prezzo, perciò si trasforma il dividendo in un un reddito diverso e si potrà compensare con eventuali minusvalenze, non pagando il 26% su quest’ultimo.

*I contenuti della presente pagina non costituiscono consulenza fiscale o finanziaria e pertanto ogni decisione dell’utente dovrà essere assunta previa consulenza di un professionista del settore di riferimento.